Sogni Troppo Grandi e Persone Troppo Piccole

principio_di_covey_1

Al ristorante seduti al proprio tavolo Phil e Claire si divertono a fare un gioco: guardano le altre coppie sedute intorno a loro impegnate a chiacchierare aspettando o consumando la propria cena e cercano di indovinare cosa dicono fingendo una sorta di doppiaggio ironico. Ne escono fuori dialoghi surreali ed esilaranti, ma soprattutto il gioco mostra quanto Phil e Claire siano affiatati e complici. Insomma, una bella coppia.

Mi sono ricordata di questa scena del film Notte folle a Manhattan mentre, in questi giorni, pensavo a tutte le coppie che conosco e a tutte le volte che mi sono fermata ad osservarle curiosa di capire cosa le legasse, cercando indizi tra le righe dei loro discorsi e gli intrecci dei loro sguardi.

Quello che vedo non sempre mi piace. Forse sono solo io che un giorno mi sono svegliata e mi son ritrovata arruolata tra le file -quelle più indietro- dei cinici. Eppure nei discorsi non vedo affiatamento e negli sguardi c’è più ansia che complicità. Il ‘gioco’ finisce quando la mia curiosità si arena in quella che spesso sembra una triste verità.

La questione non è tanto quella classica delle persone che cercano un partner solo per non stare da sole. Più che altro si tratta del fatto che guardando troppo in fondo alle cose se ne trovano tutti i giunti più arrugginiti e gli spifferi da cui fuoriesce tutta la magia. Mi chiedo se quelle persone stiano davvero bene o facciano finta, a loro volta, di indovinare i discorsi più giusti doppiando se stessi in un film di cui nessuno può conoscere la sceneggiatura in anticipo.

Mi chiedo se forse in realtà esistano sogni d’amore troppo grandi e persone invece troppo piccole per riempirli del tutto.

Meglio ritrovarsi in un sogno disabitato, come è successo a me, o in uno tutto sformato a furia di adattarlo alle persone e alle circostanze che ci sono capitate?

Chissà.

Quanto sarebbe bello, però, essere come Phil e Claire.

principio_covey_4

pictures by Bernulia

Annunci

14 pensieri su “Sogni Troppo Grandi e Persone Troppo Piccole

  1. io credo che “sogni d’amore troppo grandi e persone invece troppo piccole per riempirli del tutto.” si avvicini molto al valore medio della realtà mondiale… allo stesso modo però credo anche che molte volte il limite è il nostro ritener valido il sogno troppo grande solo relazionandolo al tempo, laddove ciò che gli attribuisce il valore di “validità” è solo il “per sempre”… ecco io credo che questo sia un errore, un grande errore di valutazione… però è unicamente il mio personalissimo punto di vista..

    Liked by 1 persona

  2. Forse nel tempo l’amore si trasforma.
    Può assumere connotazioni di complicità, di armonia, di intesa, di attrazione fisica.
    Ma cambia.
    E cambia anche la nostra percezione di noi stessi. Cresciamo ed invecchiamo, e pensiamo magari a problemi che talvolta non sono facili da risolvere.
    Ed allora, anche se siamo in coppia, può sembrare che il legame sia meno stretto, ma forse si è solo modificato.

    Liked by 1 persona

  3. In questo mio trattino di vita percorso ho trovato persone fuori dalle mie intese con sogni troppo piccoli per le mie aspettative. Sono rimaste le opportunità, spero di saper cogliere almeno quelle … insomma, mi accontento di un’opzione dopo aver cancellato una priorità.
    La prossima volta che andrò al ristorante guarderò le coppie ai tavoli con gli stessi occhi di Phil e Claire, il giochino è davvero interessante ….
    un caro abbraccio da Affy

    Liked by 1 persona

  4. Meglio il sogno disabitato, perché prima o poi può essere abitato dalla persona giusta. L’altra alternativa che dici è’ qualcosa che nella migliore delle ipotesi ha già espresso le sue scarse potenzialità.
    “guardando troppo in fondo alle cose se ne vedono tutti i giunti arrugginiti e gli spifferi da cui esce tutta la magia ” riflessione profonda ed espressa con stile.
    ml

    Liked by 1 persona

    • Pensavo che qualcuno avrebbe scritto che i sogni son sogni ma poi è con la realtà e le reali opportunità che bisogna fare i conti, che magari nemmeno sappiamo davvero cosa vogliamo finché non facciamo esperienza e magari i sogni possono essere sbagliati. Mi stavo convincendo che bisogna solo accettare la realtà e basta…
      Invece sembra che abbiamo tutti un gran bisogno di sognare e di credere che possiamo ancora rendere il nostro percorso davvero unico.
      Grazie mille 🙂

      Mi piace

E Secondo Te . . . ?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...